Aureilhan.

Situata sulla riva destra dell’ Adour, la città e nata nel periodo gallo-romano, dell’epoca sono state ritrovate un’altare votico, delle monete di bronzo, dei cocci d’anfora e delle tegole.
Parecchi secoli più tardi diventa una commanderia dell’ordine degli ospitalieri.
Le attività locali per lungo tempo furono principalmente agricole con qualche attività artigianale.
La fornace di Aureilhan è stata fondata nel 1873 da parte di Laurent Oustau ed occupava una superficie di 25.000 mq., ed era situata tra la route de Bous e la ferrovia a sud del paese. Oltre alle tegole ed ai mattoni si producevano anche pianelle in gres, dei prodotti refrattari,dei vasi, dei tubi in gres, degli articoli smaltati.
Nel 1911 Mr Oustau acquista un terreno per costruirvi delle stalle per i cavalli che erano adibiti al trasporto della terra dalle cave alla fornace, sullo stesso terreno è stata costruita una casa con tutti i vari materiali prodotti dalla fabbrica. E’ stata la frima fornace francese equipaggiata con bruciatori a gaz.


Sosta camper.
area esterna al campeggio Aurilandes

Campeggi.

Villagecenter Aurilandes promende de l’ etang
tel. 0033 558091088  N 44 13 26  W 1 11 40
Campeggio de la Route des Lacs  
tel.  0033 558090142  N 44 13 2  W 1 11 5
Camping Municipal Aurilandes

Azur.

Azur è un comune francese di 447 abitanti

Campeggi.

Campeggio La Paillote  route de Campings
tel.  0033 558481212  N 43 47 13  W 1 18 33

Bias.

Bias è un comune francese di 514 abitanti

Campeggi.

Camping Municipal Le Tatiou  rue de Lespecier
tel. 0033 0558090476   N 44 8 41  W 1 14 25

Biscarrosse

La città di Biscarrosse, ha circa 13 000 abitanti, ma può ospitare quasi 100 000 abitanti in un ambiente privilegiato, che unisce mare, laghi e foreste. Uno spazio che coniuga le esigenze di uno stile di vita sedentario e strutture residenziali per tutti i vacanzieri. La città di Biscarrosse si trova a nord-ovest del dipartimento di Landes, a pochi chilometri dalla Gironda e dal bacino d'Arcachon. Con 19 308 ettari, la città offre ai suoi abitanti una straordinaria qualità della vita, comprese 13 000 ettari di foresta e di 3 200 ettari di laghi. L'acqua è onnipresente nel paesaggio ed è un assetto importante.
Questi sono i principali quartieri della città:
·    Biscarrosse città impiega circa 10 000 persone, centro amministrativo e commerciale nel cuore del dinamismo della città.
·    A 9 km dal centro della città, Biscarrosse-Plage è situato ai piedi della duna (circa 1 500 abitanti l'anno). Luogo di villeggiatura estiva è anche molto popolare in inverno per le sue passeggiate lungomare.
·    Biscarrosse Lac , che si affaccia sul Lago Nord, a 7 km dal centro della città, è costituito da insediamenti residenziali, qui si può praticare il Golf nel campo di Pierre et Vacances (circa 1 500 abitanti ).
La diversità del paesaggio di Biscarrosse
I Laghi
Biscarrosse ha tre laghi collegati da un canale:                                                                                Lago di Biscarrosse - Cazaux - Sanguinet offre le gioie del nuoto e degli sport acquatici,                             il piccolo lago, più selvaggio e protetto.                                                                                         Lago di Biscarrosse-Parentis, un rara base francese per idrovolanti, è anche il luogo preferito per i cacciatori e pescatori.
 L'oceano
Tra i comuni più grandi di Francia per le sue dimensioni, Biscarrosse si distingue per la ricchezza del suo ambiente e del suo paesaggio. Con 4 chilometri di spiagge sabbiose, asul bordo dell’ oceano, ci rendiamo conto che l'acqua è una delle principali attrazioni della città.
 La foresta
Sullo sfondo si erge la foresta delle Landes, costituita principalmente da pini. Passeggiando per la foreste, sui sentieri escursionistici e sulle  molte piste ciclabili, troviamo la calma e la serenità, profumi, della fauna e della flora e spesso trascurati dalla gente.
Sosta camper.
PS+CS In Chemin de Navarosse 30 posti Sosta max 24h CS e 220v 10FF. Seguire per Biscarosse-Lac, Navarosse e Port Navarosse –
area autorizzata municipale vicino al camping Le Vivier, a ovest di Bordeaux sull'Atlantico, da vedere le dune di sabbia   
parcheggio gratuito presso il centro Leclerc
camper service  in rue Des Beccacces divieto di sosta notturno

Campeggi.

Camping Campeole Le Vivier  rue du Tit 681
tel. 0033 0558752576   N 44 27 32  W 1 14 24
Camping Mayotte Vacances  chemin de Roseaux
tel.  0033 558780000  N 44 26 7  W 1 9 17
Camping Airotel La Rive  route de Bordeaux
tel.  0033 558781233  N 44 27 39  W 1 7 51
Camping Campeole Navarrosse chemin de Navarrosse 712
tel.  0033 558098432  N 44 25 54  W 1 10 10
Camping Plage Sud  rue des Bécasses
tel. 0033 558782124  N 44 26 29  W 1 14 44
Camping Les Ecureulis  Le Lac Port Navarrosse
tel.  0033 558098000  N 44 25 46  W 1 10 0
Camping Domaine de la Rive
Camping Bimbo
Camping Latecoere
Camping Atlandes
Camping Lou Galip
Camping de Maguide
Camping La Jaougue Soule
Camping En Chon Les Pins
Camping Aire Naturelle de Belliard Yolande
Camping Cantalaoude
Camping Aire Naturelle de Condou Albert
Camping Aire Naturelle de Dubern
Camping Aire Naturelle de Dubourg
Camping Aire Naturelle de Durou Charles-Pierre
Camping Aire Naturelle de Ithurbide
Camping Aire Naturelle de Lafargue
Camping Aire Naturelle de Loriot Bruno
Camping Aire Naturelle de Noailles
Camping Aire Naturelle de Warnet
Camping Aire Naturelle Du Bosque
Camping Le Fontaine De Nava
Camping Le Bosquet

Boucau

Passeggiate Boucau
Legno Guilhou
 Il portico a ovest si trova in Rue Georges Politzer
Il portico che si scopre alla fine del viale di platani.
Questa zona naturale offre numerosi percorsi a piedi. Il dipartimento Comunicazione del Comune di Boucau mette a disposizione una guida per la scoperta della passeggiate legno Guilhou
Percorsi in legno sono per gli escursionisti, anche biciclette e veicoli a motore sono vietati.  I cani devono essere tenuti al guinzaglio.
La rotta storica
Per celebrare il 150 ° anniversario di Boucau è stata istituita una serie di 16 pannelli raffiguranti la storia della città.

 Ad ogni fermata, un tema particolare per quanto riguarda la zona è trattata:
·    1.Port di Cale
·    2.Centre Paul Vaillant Couturier
·    3.Eglise
·    4.Mairie
·    5.Stade di Piquessary
·    6.The Barthassot
·    7.L 'Distretto di Forges
·    8.De Boucau a Tarnos
·    9.The Forges de l'Adour
·    10.Place Colonel Fabien
·    11.Rue Biremont
·    12.Place Sémard
·    13.I spazio di Laclau
·    14.De Laclau à Esboucq Laclau
·    15.Quartier i 4 venti
·    16.Le domaine de Matignon
corona boschiva
Il Sentiero Crown boschive dolce
A partire dalla piccola Nanot Street (tra il n. 23 e 25), siamo in grado di raggiungere il quartiere di Montespan o continuare lungo un piccolo ponte di legno pochi passi e siete a  Canditte.
La passeggiata si estende anche a nord e porta a uno Viale Lenin, o su Jean Baptiste Castaing, per la via della segheria.. A questa altezza, un'altra zona boscosa classificati "chic chic o SABLERES possibile estendere il percorso o solo rasentare lo spazio Pichepaou Boucau - Tarnos dove un area pic-nic è a disposizione.
Un marché local est organisé chaque samedi matin sur la place Gabriel Péri , de 7h30 à 12h00.
Campeggi.
Camping Municipal les Sablieres  boulevard du Marensin Vieux Boucau    tel.  0033 558481229   N 43 47 37  W 1 24 21                                                                                                                                   Camping Le Chenes Vieux Boucau Les Bains      

                                    
Capbreton.

Capbreton, città in bicicletta. Molte piste ciclabili attraversano la città, che collega il sud con i comuni di Ondres ea nord con i comuni di Marensin.

l'Estacade
Costruita dall'imperatore Napoleone III durante l'anno 1858, era lunga  400 m. E 'stato successivamente esteso di 50 m nel 1948 e sormontato da un faro e una lanterna con una gamma di 14 miglia nel 1950, oggi misura 189 m

La Chiesa di San Nicola
La Chiesa di Capbreton è stata costruita nel 1539. Un anno dopo è stato alito a sua torre ad appoggiarsi su una alzato il campanile, permettendogli di affiancargli una torre quadrata utilizzata per avvistare le navi in mare e per stabilire la loro posizione ed alle guardie di proteggere la popolazione della sorveglianza degli approcci marittimi. Questa torre è stata distrutta da un fulmine e ricostruita nel 1824 dando luogo a quello che vediamo attualmente. Più volte rimaneggiata fino al XIX secolo, la chiesa ospita alcune sculture di marmo, legno (compreso una Pieta del XV secolo), bella come dipinti,  affreschi e splendidi vetri colorati.

Maison du Rey
Continua il viaggio attraverso la strada pedonale e le sue case in legno ed infine arrivare alla Maison du Rey. Enrico IV, poi re di Navarra, è venuto diverse volte a Capbreton (teniamo una delle sue lettere al municipio). Vide le vecchie case della via principale e, con il principe di Condé, è stato ricevuto dal Sig. Ponteils della "Maison du Rey" nel 1538.

Sosta camper.
area alla spiaggia De L’ Oceanide Alee des Ortolans max 2 notti

Campeggi.

Camping La Pointe  quartier La Pointe

Contis Plage.

Sulla sua vasta spiaggia di sabbia fine, è possibile rilassarsi e immergersi tranquillamente nei piaceri dell'acqua e delle onde: il nuoto e surf ... Qui si può ammirare il suo faro, dipinto come un bastoncino di zucchero d'orzo. 39 metri di altezza con 192 gradini, si erge a guardia della zona da Capbreton a Cap Ferret.
In Contis, troverete anche tutti i negozi e le necessità perché il vostro soggiorno sia senza problemi


Sosta camper.
PS+CS area camping car. Scarico, bagni, acqua. 60 FFr. Sosta max 48h. - area municipale sulla strada del faro   


Campeggi.

Camping Lous Seurrots

Gastes.

Gastes è un comune francese di 410 abitanti

Sosta camper.
Camp Municipal Le Galan rue du Stade 73
PS municipale plage de Gastes, presso lago, RN Bordeaux-Biarritz
area e acua sulla spiaggia di gastes presso il lago al porto turistico

Campeggi.

Camping Les Pres Verts avenue du Lac
Camping La Pignada

Labenne Ocean
Resort sulla costa sud di Landes, LABENNE beneficia di una eccellente situatione tra Capbreton, Biarritz e le porte del Paese Basco e vicino ai Pirenei e la Spagna.
E 'il suono dell'Oceano Atlantico, la sabbia, il sole, le dune, la pineta è unavera palestra.dove l'aria è profumata e tonica dal mare aperto
Il fascino del Landes in ..... a portata di mano
Sosta camper.
Le Pins Bleu  Lieu-Dit Pellie
PS area municipale al parcheggio della spiaggia
parcheggio all’ingresso del paese
parcheggio della maison du Marais d’ Orx   

Campeggi.

Camping Cote d’ Argent   avenue de l’ Ocean 30 A 63 uscita 7
tel.  0033 0559454202  N 43 35 43  W 1 27 24
Camping La Mer route de la Plage
tel. 0033 0559454209  N 43 35 43 W 1 27 24
Camping Yellow Villane Le Sylvamar  avenue de l’ Ocean
tel. 0033 0559457516  N 43 35 44  W 1 27 25
Camping Le Boudigau  route de la Plage
tel. 0033 559454207  N 43 35 47  W 1 27 41

Leon.

Sosta camper.
PS area camping car al  ord du lac"". Scarico WC a cassetta  

Campeggi.

Camping Lou Puntaou strada D 652 route de Lac 1315
tel. 0033 0558487430   N 43 53 7  W 1 18 54
Campeggio Punta Lago  avenue du Lac 1165
tel.  0033 558492440  N 43 53 18  W 1 18 51
Camping Aire Naturelle de Dupre Veronique
Camping Aire Naturelle de Graczyk
Camping Aire Naturelle de Saubion Michel

Linxe.

Linxe è un comune francese di 1.056 abitanti, situato nel cuore della foresta della Landes non lontano da Vieille Saint Girons, da visitare un magnifico castello in stile neorinascimentale.


Campeggi.

Camping La Bergerie
Camping Aire Naturelle de Prat Madeleine
Camping Aire Naturelle de Desbieys Jean
Camping Lous Pignats
Camping Rural
Camping Municipal Le Grandjean

Lit-et-Mixe.


La Chiesa.
La chiesa si è trasformata nei secoli fino a divenire quella che vediamo attualmente. Dopo la costruzione della parte antica della torre quadrata nel XII secolo, la chiesa ha subito qualche trasformazione. L’edificio di stile gotico è stato modificato e restaurato, ma conserva il suo carattere difensivo che attesta la sua origine medioevale.
Nel XIX secolo il campanile è stato rialzato e, nel 1904 è stato dotato di una freccia che ancora oggi dona all’edificio uno stile particolare.
Nel 1863 il cimitero che circondava la chiesa è stato spostato all’entrata del villaggio e le pietre sono servite a costruire la casa dei religiosi di Lit.

Le curiosità di Notre Dame de Lit
La chiesa possiede numerose opere artistiche che attirano i visitatori. Una Pietà si trova al piano terra del campanile, questa scultura composta di quattro personaggi è datata XV secolo e rappresenta la deposizione dalla croce.
La porta interna in pietra che racchiude i battenti in legno del XV secolo che costituisce un capolavoro di scultura su legno, classificata monumento storico forma un’ opera d’arte decorativa unica nel territorio delle Landes.
In fondo alla chiesa si trova un quadro del pittore bordolese François-Maurice Roganeau, che è l’autore dello sfondo del Grand Théâtre de Bordeaux.
Le pitture murali della chiesa, quasi certamente risalenti al 1920, mettono in scena il Cristo e le caratteristiche della zona, una di queste è dedicata alla memoria dei caduti per la patria di Lit.
Un paese ricco di 200 sorgenti dalle virtù curative diverse.
Ben 200 comuni su 331 che compongono il territorio delle Landes hanno sorgenti riconosciute come curative
La source de Notre-Dame de Yons.
Attraversando il borgo di Lit in direzione di Mixe, si imbocca la route du hameau de Miquéou che termina lla Maison Forestiere di Yons, non lontano di lì troviamo una sorgente di acqua ferruginosa ancora valutata efrequentata ai nostri giorni. Nei tempi antichi era stata dedicata a Notre-Dame de Yons, le sue acque ricche di ferro vengono considerate curatuve per il mal di stomaco e come ricostituente.
Il sito della sorgente e le sue immediate vicinanze nella foresta, sono stati e sono ancora il teatro, dopo numerose generazioni, di narrazioni diverse, alcune mantenute, altre sparite nel corso dei tempi, ve ne narriamo alcune.
La ' foire aux fusils ' .
Nella ricorrenza della natività della vergine, l’ 8 settembre, gli uomini potevano effettuare tutte le transazioni di loro scelta, vendita, acquisto e scambio di armi
Les grands repas de la mère Phanie .
Un’altra storia ha segnato il luogo, si tratta di mère Phanie Delest, la sua fattoria era situata nei pressi della maison forestière. L’ 8 settembre la sua cucina aveva finito per attirare pescatori, cacciatori, resinatori e paesani, venne organizzata una grande festa e ognuno andava a dissetarsi alla fonte per avere una buona digestione, dopo il pasto non era raro che i partecipanti organizzassero giochi. Questa festa è terminata con la scomparsa di Phanie nel 1930.
Le nuove feste di Yons.
Bisogna attendere gli anni 50 e 60 per ritrovare, grazie all’intervento dell’ abate Castillon, curato di Lit et Mixe, la frequentazione del luogo da parte dei pescatori e dei cacciatori nel corso di una festa che precede la messa in lingua guascone. La tradizione conosce un nuovo declino nel 1978, quando la messa ritorna in francese. La tradizione viene nuovamente rispolverata grazie ai volontari di Lit, Yons e Uza.



Sosta camper.
PS sosta nei parcheggi a 100 mt. dal mare verso Cap de l’ Homy
parcheggio vicino a Les Arenes
parcheggio tra le dune e la foresta
parcheggio a pagamento annesso al camping municipal, caro

Campeggi.
Villagecenter Les Vignes  route de l’ Homy
tel. 0033 499572121   N 44 1 27  W 1 16 44
Canping Municipal De La Plage Du Cap De L’ Homy  avenue de l’ Ocean 600
Camping Aire Naturelle Caravaland
Camping Aire Naturelle de Lacoussade Christian
Camping Aire Naturelle de Lartigau Robert
Camping Aire Naturelle de Moresnau Maite
Camping Aire Naturelle de Sourbe
Camping Aire Naturelle Lili
Camping Le Satellite
Camping L’ Univers

Messanges.

Piccolo villaggio guascone di 900 abitanti, Messanges possiede un patrimonio naturale eccezionale: 3400 ettari di pinete bordate da 5 chilometri di spiaggia. Sentieri pedresti e piste ciclabili sono a vostra disposizione per invitarvi alla scoperta della foresta. La spiaggia con i suoi due posti di sorveglianza vi permette di preticare gli sport acquatici in tutrta sicurezza.
Storia.
Le prime menzioni di messanges le troviamo nel 1242 epoca che l’ Aquitania era possedimento inglese. Nel corso del XIV secolo un cataclisma naturale va ad ostruire la foce dell’ Adour che sboccava a quel tempo nei pressi di Capbreton. Le acque sono spinte verso nord e trovano sbocco a Lieu-dit Le Plecq, un quartiere di Messanges e si dividono in due ruscelli. Lo stagno di Moisan resta a testimoniare che una volta era una rada naturale per i battelli. Nel XV e XVI secolo Messanges grazie a questo porto naturale conosce una nuova prosperità, ma le opere intraprese da Gaston de Foix deviano l’ Adour verso Bayonne, il paese perde quindi importanza e la popolazione passa da oltre 4000 abitanti a 450 nel 1758. Il villaggio ritrova la sua vocazione agricola e vengono impiantate le vigne e viene prodotto Le vins des Sables, che troviamo ancora oggi. molto apprzzato alla corte inglese. Nel XIX secolo il paese si dedica principalmente alla resina e bisogna aspettare gli anni 1960/70 perché inizi la vocazione turistica del luogo.

Sosta camper.
area  Parcking comunale rue de la Plage. Alberato, sconnesso, a 200 m dal mare e punto di ristoro.

Campeggi.

Camping La Cote  chemin de la Cote BP 37
tel.  0033 558489494   N 43 48 1  W 1 23 30
Camping Domaine de la Marine  route Plage Sud
tel. 0033 172039160   N 43 47 49  W  1 23 44
Camping Les Acacias  quartier Del est, route d’ Azur
tel.  0033 558480178   N 43 47 54  W  1 22 33
Camping Airotel Lou Pignada  route d’ Azur
tel. 0033 172039160  N 43 47 51  W 1 22 55
Camping Albret Plage route de la Plage sud
Camping Le Vieux Port  route des Lacs
Camping Lou Pignada  route d’ Azur
Camping Le Moussaillon
Camping Le Moisan
Camping La Foret
Camping Rural de Saubusse Aline

Mimizan

Il patrimonio di Mimizan è radicato nella tradizione regionale, sarete sedotti dalla sua autenticità. Qui, il passato vive a infinito. Ed i resti del passato sono tuttoi un e tesoro da scoprire con passeggiate casuali o con una visita guidata. Anche se, risalente al Medioevo ed alla Belle Epoque, il patrimonio Mimizan è ancora molto presente.
Nel Neolitico, nei paesi sul bordo dell'oceano le persone che vivono di caccia e della pesca hanno lasciato molte tracce. Alla fine del Neolitico, sono sorti piccoli gruppi di agricoltori stanziali.        I ° nell'età del Ferro (VII ° nel V secolo aC), si stabilirono dele tribù che possono essere considerate come proto-celtiche. Si noti la presenza di una civiltà chiamata Boian, installata nel paese di Buch dal quale sarebbe disceso il paese di Born. Per contro queste tribù non si impiantateranno in profondità nella brughiera. E quando i Romani invasero l’ Aquitainia, scoprirono diverse tribù del popolo celtico vicine agli iberici, organizzate in  gruppi etnici noti come Novempopulania.       Alla fine del secolo III °, la zona soggetta a Roma, viene organizzata in una provincia con il nome diAquitania. Essa comprenderà alcune strade di cui l'itinerario di Antonino, che nasce agli inizi del IV secolo. Si traccia l'impronta delle strade romane nel territorio, simboli di apertura economica (creazione della pista denominata "costiere" e Station Road Segos (Saint-Paul-Le-Vieux)). Nei paesi Born e Marensin, dobbiamo sottolineare che le baie non erano ancora state chiuse dalle dune, e venivano utilizzate come porti, ciò ha permesso il traffico ed il commercio della la resina raccolta nelle antiche foreste.           L'epoca delle invasioni barbariche è controversa, molte leggende sono sorte (come a Mimizan nella battaglia in cui San Galatoire perì sotto i colpi degli invasori). Dopo l'epoca romana, l'invasione della sabbia che ha formato le attuali dune, provoca la chiusura delle baie e, successivamente, la rovina dei piccoli porti. Fra i popoli che incontriamo tra il V ° e X ° secolo troviamo i guasconi. Compare nel 602 per la prima volta il nome di Vasconia per designare i paesi situati tra la Garonna ei Pirenei.. L'influenza germanica si trasformerà Vascony in Guascogna. In seguito il paese conosce l'esperienza dell'invasione Normanna.                                                                                                                                              Nel XI secolo si costituisce il Ducato di Aquitania, che si estende dalla Loira ai Pirenei.                   È anche da questo periodo e per sette secoli, comincia il pellegrinaggio a San Giacomo di Compostela. Pellegrini provenienti da tutta Europa attraverso le Landes. Percorrono tre strade tra cui la costiera. Su quest'ultima ci sono molti posti di ricovero e ospedali che sono stati costruiti dai Cavalieri Templari o Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme (per esempio, Contis, St Paul en Born, Parentis ...). a Mimizan viene  eretto sauveté (asilo sacro creato dalla Chiesa per la protezione dei deboli. I suoi confini erano stati completati da nove monumentali terminali (i terminali sauveté), a forma di piramidi. Oggi, solo cinque rimangono e sono classificati come monumenti storici. Se la prima menzione di "Salvezza appare solo nel 1270, il termine" frangitas "è stato utilizzato nel corso del 1009-1032 anni.                      Nel 1154, il ducato di Aquitania, entra a far parte del regno d'Inghilterra con il matrimonio di Eleonora d'Aquitania con Enrico II Plantageneto, fino al 1453. Born  dipende dalla Diocesi di Bordeaux. Una grande famiglia giocherà sulla rivalità tra il re di Francia e il re-duca: l'Albret. Provengono dal cuore del paese Landes fino al 1312 e portava il titolo modesto di "senhor" Labrit, poi con acquisti, matrimoni, eredità, si ingrandirono e siinsediarono a Born e a  Marensin Bazadais. Negli scritti appare anche il nome di un'altra famiglia che segnerà il paese: Foix.  Dopo il 1890, la costruzione di ferrovie aprirà il paese. Le fonderie si spengono una dopo l'altra, ma sono in aumento le lavorazioni dei prodotti di distilleria, resinosi e le segherie.
Il consolidamento del Landes, voluto dall'imperatore Napoleon III, l'arrivo dei treni dell Compagnie des Chemins de Fer du Midi (dal 1907 fino al 1960), la moda dei bagni di mare ispirati dall’ imperatrice Eugenie e l’effetto benefico dell’aria di mare sulla salute, permetterà lo sviluppo di resort-Mimizan Beach (che è stato chiamato inizialmente Mimizan-les-Bains). La città diventa un soggiorno per bagni di mare, costruita in legno sulla spiaggia, attrae molti turisti e contribuisce alla buona reputazione di Mimizan. Un punto culminante di questo periodo è stato il passaggio di una carovana, avviata dal giornalista e scrittore Maurice Martin, guidata da Maurice Vignau e Alphonse Bacon. Percorreva tutte le Landes da Arcachon, al fine di tracciare una strada per le auto fino a BiarritzMaurice Martin è affascinato dalla bellezza dei paesaggi (cielo, oceano, foreste) e, durante un  banchetto, battezza il luogo "Costa d'Argento", 20 marzo 1905.
Le château de Woolsack : un gioiello reale in riva al lago
Nel 1911 Hughes Richard Arthur Grosvenor, duca di Westmister, erige questo edificio sublime, riconoscimento reale guadagnato con il suo coraggio durante la guerra anglo-boera. Progettato dall'architetto Detmar Blow e Fernand Billerey, il castello hdi Woolsack ha accolto molte personalità nel periodo tra le due guerre. Per dieci anni, Coco Chanel è venuta qui a ricaricarsi, accompagnata dalle sue  piccole mani e dal suo atelier, ella offre una vacanza da sogno in una villa in Mimizan-Beach (ora una colonia a  Pylon! Charlie Chaplin, Salvador Dali, Suzanne Leglen a sua volta beneficiano del gioiello di architettura vittoriana. Winston Churchill molto vicino al duca, dipingerà una ventina di tele sulle rive del Lago di Aureilhan. Dopo la sua acquisizione da parte di Groupe Gascogne, il Castello di Woolsack ora è una proprietà privata .
La corsa delle Landes
Questo gioco guascone è quello di evitare la carica di una mucca selvaggia evitando le sue figure ed i colpi di corno una combinazione di coraggio e di arte. Ogni figura è giudicata dall'assunzione di rischi e dall'eleganza di stile.
La gara Landes è uno dei quattro tipi di corride praticata in tutto il mondo. Si differenzia dalle altre tre (corrida, corrida portoghese  e corse Camarghese) con due caratteristiche: è praticata quasi esclusivamente con le femmine (mucche Landes), non tori. L'altra caratteristica che condivide con la gara Camarghese, è che quì non vi è l'uccisione durante la gara. La gara mette in mostra tutte le qualità del torero e della mucca, l'oggetto di ogni cura dal suo Ganadero, avranno l'opportunità di partecipare a venti gare all'anno e per almeno 10 anni. È possibile assistere alle corride all’ Arenas di Mimizan plage, in estate, dimostrazioni colorate ed accoglienti.
Mercati
Mimizan Plage:
 Mercato coperto, tutte le stagioni dal giovedi alla domenica dalle 8h alle 13h, luglio e agosto, tutti i giorni dalle 8 alle 13.
  Mercato tradizionale all'aperto luglio e agosto, il giovedì dalle 8 alle 14.
  Mercato notturno all'aperto, luglio e agosto, il martedì e il sabato dalle 19h alle 1h.
Mimizan Bourg
  Mercato all’aperto: per tutto l'anno, il Venerdì dalle 8 alle 14.
PONTENX LES FORGES
     Tradizionale mercato all'aperto tutto l'anno, il sabato dalle 8 alle 13.
Nel vostro piatto, potete trovare il gusto "vero" attraverso la gastronomia Landes, emozionante per il vostro palato e tutti i tuoi sensi.
Les volailles landaises
In testa alla culinaria delle Landes il foie gras d'anatra o d'oca conquista il posto d'onore. Può essere conservato, in scatola o consumato fresco, con l'uva o le mele. Poi ci sono le confit, cotti nel grasso di anatra, il filetto d'anatra grasso, e deliziosi piatti alla griglia. oppure i famosi polli delle Landes di grande qualità, allevati all’'aperto,con il  maisè un pollo gustoso che si distingue per il suo colore giallo.
La carne ed il pesce
Alose, anguille, salmoni pescati nei fiumi delle Landes. Le carni bovine Chalosse note per la sua carne tenera e saporita, proveniente dall’ incrocio di due razze: il Limousin e Blonde d'Aquitaine, allevata nel  tradizionale metodo Chalossaise: abbondante lettiera, farina di grano e pascoli.
Armagnac e Vino  delle Landes
I vigneti del territorio delle Landes danno alla luce i migliori vini del Tursan , dell Chalosse e del Bas-Armagnac nel rispetto delle tradizioni più antiche.
Asparagi e Kiwi
Il kiwi e gli asparagi dal Landes, sono tra i migliori in Europa, fanno parte del gruppo dei  prodotti di alta qualità che trovano  nel dipartimento delle Landes.
Le pastis
Questa pasticceria (pastis in occitano) è una brioche tradizionale soft aromatizzata con anice, che in origine era il dessert di festa. Come altro dessert, possiamo anche citare la crostata Guascone con foglie croccanti di pastella croccante e la torta di mele delle Landes.
Cosa vedere
Il sito offre un museo dello spazio, con il tema della storia del territorio e di una rappresentazione della realtà virtuale del convento e della sua evoluzione nel corso dei secoli. Visita il portico torre con il portale policromo scolpito (XIII secolo) e, gli affreschi (XV secolo ).
Il Priorato: Un gioiello del Medioevo
Il gioiello del patrimonio medievale nel grande sud-ovest, la torre-portico è ora l'unico resto del convento antico di Mimizan il coro è stato prorogato di una navata centrale e due testate btrasversali. Dichiarato patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO "Il cammino di Santiago di Compostela in Francia, la sua storia è associata alla tradizione del pellegrinaggio. Così, la torre-portico ha ospitato anche una delle prime rappresentazioni francesi dell'apostolo San Giacomo il Maggiore vestito da pellegrino.
Informazioni:
Museo Mimizan - Priorato Rue de l'Abbaye 40200 MIMIZAN
La casa del patrimonio
La Casa del Patrimonio vi invita a prendere un altra visuale sulla foresta e sulla sua storia. Una mostra permanente delle tradizionali rurali della società delle Landes attraverso due figure simboliche: il pastore e il resinaio. Collezioni, testimonianze, animazioni per fornire una migliore conoscenza degli uomini e delle loro interazioni con la foresta. Una mostra rivela il  particolare aspetto del patrimonio locale.
Il monumento Wings
E 'stato un sogno un po' pazzo, attraversare l'Atlantico del Nord.
Tre moschettieri della Belle Epoque, tre uomini che hanno fatto la storia 16 Giugno 1929, lo sbarco sulla spiaggia a nord di Mimizan dopo un viaggio di più di 30 h partendo da nord di New York.
Jean Assolant, René Lefèvre e Armand Lotti hanno atterrato sulla Costa d'Argento a bordo del canarino, mostro lucente di acciaio colorato di giallo e sono entrati nella storia. La storia ci dirà che sono atterrati per mancanza di carburante, causata dalla presenza di un clandestino Arthur Schreiber.
Quello che conta oggi,e che i primi francesi a realizzare questa impresa hanno il loro monumento all'ingresso della spiaggia Wings (Mimizan Plage Nord )
Airial House
Il Airial House al Bias, per scoprire il bosco in tutte le sue forme, di sentire, toccare, ascoltare, assemblare, costruire: una proiezione di diapositive, oltre 100 specie di legno da scoprire, i campioni di individuare uno xilofono gigante per giocare con i suoni del bosco, CD-Rom e giochi per computer.
Il mondo del legno di pino
Il sito presenta il mondo del legno di pino con vista panoramica, spiegazioni sulla produzione di pino: pasta di carta, legno, corteccia, i derivati della resina, e giochi per scoprire la flora e la flora della foresta delle Landes.
I tesori discreti
A Mimizan, o nei piccoli villaggi delle vicinanze, un altro patrimonio sta emergendo, più discreto, ma altrettanto interessante.
Les fontaines
Le fonti e le fontane hanno svolto un ruolo importante nella pre-religioni cristiane. I Romani e prima di loro i Galli e le nazioni del nord, le consacravano e le adoravano. Il piccolo rivolo d'acqua era protetto dalla sua ninfa fata. Tutte o quasi tutte queste fontane sono stati oggetto di culto o superstizione di sorta. Più tardi, nei primi secoli del cristianesimo e del Medioevo, molte nicchie scavate nella roccia alla base delle quali le fontane avevano la loro origine, contenevano  statue di santi. In certi periodi dell'anno, intere popolazioni o individui isolati andavano religiosamente in questi luoghi sacri, attratti dalla paura, dall'amore, dalla fede e dalla speranza di un guarigione, ogni fonte aveva le sue virtù mediche. Molti templi o santuari eretti dai vari culti pagani sono stati santificati dal cristianesimo. In conseguenza di questa sostituzione si trovano croci sui dolmen, nelle nicchie,. alcune monasteri sono sorti nei pressi o sulle fonti.
  Aureilhan: S. Fontana Ruffin (accanto alla chiesa)
  Bias: Fontaine Saint Michel (accanto alla chiesa)
 Mimizan : Source de Notre Dame du dos (pista ciclabile nei pressi dei campi da tennis)
  Pontenx-Forges: Fontana di St. Jean Bouricos (distretto situato verso Labouheyre
Le lavanderie
Le lavanderie si sono sviluppate soprattutto nel XIX secolo, e poi si moltiplicate agli inizi del XX secolo. Costruite lungo i torrenti e le prese d'acqua a valle del paese, hanno portato alle donne il conforto della vita. Semplicemente il lavaggio offriva loro rifugio. E 'la loro semplicità costruttiva che ha permesso la scomparsa di molti di loro. Rimangono : il lavaggio di Bel Air, le lavori de Berque, le lavori de Cadette e il lavaggio di Pontenx Forges.
La fleurie promenade
Sorprendente paradiso floreale in riva al lago (nei pressi di  Mimizan Bourg) con più di 300 specie di piante, questa passeggiata è stata descritta nel 2001 ed ha consentito di ottenere nel 1999  a Mimizan il quarto fiore al Concorso Nazionale Città e villaggi in fiore (rinnovato nel 2005). Questo premio riconosce il lavoro di abbellimento e di manutenzione della città da parte dei servizi comunali. E’ aperto tutto l'anno. È possibile accedervi da Mimizan Bourg Route Parentis (percorso segnalato).


Sosta camper.
area Parking Hélistation Plage Sud  100 posti
grande area municipale dietro le dune, due CS con acqua, scarichi e 220v,
area presso l’eliporto sulla strada del lago, 40 m  dal mare


Campeggi.
Camping Airotel Club Marina Landes  località Plage Sud rue Marina      tel. 0033 0558091266  N 44 12 15   W 1 77 27                                                                                                                          Camping Municipal du Lac  strada D 87 di Gastes avenue de Woolsack    tel. 0033 0558090121 N 44 13 12  W 1 13 45                                                                                                                          Camping Campeoles Navarrosse  chemin de Navarrosse 712  tel. 0033 0558098432                          Camping La Rive  lago di Cazaux route de Bordeaux    tel. 0033 0558781233  N 44 27 40  W 1 7 49       Camping de la Plage  boulevard de l’ Atlantique    tel.  0033 558090032  N 44 12 59  W  1 17 9                 Camping Parc saint James Eurolac Les landes                                                                             Camping La Lande                                                                                                                Camping Les Ecureuils                                                                                                            Camping C.C.A.S.                                                                                                                  Camping Aire Naturelle Archus                                                                                                   Camping Aire naturelle de Lalanne                                                                                             Camping Aire Naturelle de Touze Marcel                                                                                     Camping Le Bourroc

Moliets.

Per le vostre vacanze, weekend e short break, rilassarsi con la famiglia sulla spiaggia grande di sabbia Moliets et Maa.

Essere stupiti dalla ricchezza della natura, con i nostri sentieri per passeggiate e piste ciclabili che portano lungo il lago, un paradiso per i pescatori e gli escursionisti.

La foresta pluviale tuffarsi in un sito eccezionale:
 Viziarsi e vivere le vostre passioni in una delle più bei campi di  . Golf in Europa che si affaccia sull'oceano.

Godere le gioie della spiaggia con il surf, kite flying, beach volley e il piacere di balneazione.., alla ricerca di sensazioni forti sul skate park o circuito foresta di quad.

 Godetevi la vostra vacanza e godersi il ritmo delle nostre tradizioni.
 Lasciarsi andare nell’ambiente delle Landes.

Sosta camper.
parcheggio d’ Huchet 3 km dal mare tra Moliet e Pichelbe
parcheggio sotto gli alberi all’ ingresso della città 10 m. dalla spiaggia, nella pineta dietro la gendarmeria

Campeggi.

Camping Le Saint Martin avenue de l’ Ocean
tel.  0033 558485230  N 43 51 9  W 1 23 13
Camping Les Cigales avenue de l’ Ocean dispone area per camper
tel.  0033 558485118  N 43 51 6  W  1 23 2
Camping Land’Island
Camping Aire Naturelle de Franc Moliets et Maa                                           
Camping Aire Naturelle de Laussu Elisabeth Moliets et Maa   

Ondres

L'ambiente naturale incontaminato del comune di Ondres si possono praticare molti sport:
► nuoto (con bagnino in estate), il surf e altri sport.
La foresta può essere esplorata a piedi (sentieri segnati), ciclismo (Landes pista ciclabile) o cavallo (Ondres centro equestre).
► L'oceano, lago o canale turco Anguillère consente a tutti i tipi di pesca.
► Le caratteristiche comuni dei vari impianti sportivi (stadio, tennis, trinquet, parete sinistra, squash, pelota)
► Tenendo conto del contesto in Ondres una priorità, l'obiettivo è quello di preservare e migliorare la qualità della vita Ondrais per garantire la trasmissione di un ambiente pulito e sano per le generazioni future. Il mix sociale e intergenerazionale all'interno del locale Urbanistica, che si impegna inoltre a promuovere dévellopement sostenibile e assicura la foresta perrenité e spiagge (dune) la garanzia della sua classifica in area naturale.
MERCATO SETTIMANALE la DOMENICA MATTINA
 I mercati sono in voga, la tendenza è quella di "mangiare". In modo da non sprecare il vostro tempo in scaffali dei supermercati e camminate all'aria aperta, venire al vostro mercato!
 I piccoli imprenditori e gli agricoltori della regione, saranno a disposizione per servire e consigliarvi ...
 E 'ufficiale. Il mercato all'aperto permetterà abitanti della città a godere i frutti e le verdure di stagione dalla campagna circostante, come le mele, pomodori, carote e patate o molto di più, come le arance, guaiave, Litchi ... Non è raro che alcuni agricoltori terrà uno stand per commercializzare i loro prodotti agricoli. Un buon modo per comprare uova e prodotti lattiero-caseari freschi del giorno, almeno a preferire il formaggio per essere ben fatta, I visitatori possono imparare la miscela riempita di sapori e culture profusione di colori, profumi dei carichi, una tradizione di città che si è sempre dimostrato molto popolare tra gli abitanti dei villaggi.

 La storia del mercato ha oltre un migliaio di anni! Essa risale ad una tradizione di commercianti nomadi che viaggiavano di villaggio in villaggio ..
 Sentitevi liberi di parlare con gli operatori economici, che sicuramente hanno delle storie da raccontare sul mercato!


Sosta camper.
AA in Route de la plage, 40 posti, sosta, acqua, scarichi e wc aperta dal 15/6 al 15/9. Tel: 59.45.35.80
area municipale al parcheggio della spiaggia  

Campeggi.

Camping Du Lac  rue de Janin 518
tel.  0033 559452845   N 43 33 56  W 1 27 12

Parentis-en-Born.

Paese di poco più di 5000 abitanti, situatoa 17 chilometri dal mare, possiede un lago di 3.345 ettari. Se siete alla ricerca di riposo, attività all’aria aperta, buon cibo, il nostro paese risponderà alle vostre aspirazioni.

Sosta camper.
area privata 250 posti presso Super U avenue Bremontier
PS+CS area municipale con CS sulla strada del lago  

Campeggi.

Camping Municipal Pipiou  route de Campings
tel. 0033 558785725  N 44 20 46  W 1 6 4
Camping Calede quartier Calede dispone area per camper
Camping L’ Arbre d’ Or route du Lac 75
Camping Aire Naturelle de Dartigues Marc
Camping Aire Naturelle de Ducom Rene
Camping Aire Naturelle de Finore Irene

Saint Girons

Saint Girons è un piccolo villaggio situato Landes nel sud-ovest della Francia 150 km a sud di Bordeaux e 70 km a nord di Bayonne.
Questo villaggio è in realtà composto da tre grandi città: il centro storico della città di Saint Girons e Saint Girons Plage.
: Sul bordo dell'oceano Atlantico, il lago e Leon nel cuore della foresta delle Landes, Vielle St Girons è favorevole a molte attività:
·    surf, bodyboard, Bodysurfing, ...
·    vela, windsurf, ...
·    spiaggia, piscina, ...
·    passeggiate nella foresta, mountain bike, ...
·    relax, gastronomia ...
oLtre ai suoi molti chilometri di spiaggia, Vielle Saint Girons offre quattro zone di balneazione monitorati in estate:
·    l'area centrale di St. Girons Plage
·    Davanti Beach camping comunale "The Doves" a St. Girons Plage
·    Beach Lette Blanche nella città occidentale di vecchia (direzione Pichelèbe)
·    Davanti Beach Camping naturista "Arnoutchot" ad ovest del villaggio di Vielle (direzione Pichelèbe).


Sosta camper.
AA Di fronte al camping Tourterelles, municipale. Acqua, scarico a pozzetto. Ordinata, prossima al mare

Campeggi.

Camping Eurosol  route de la Plage  tel. 0033 0558479014  N 43 57 4  W 1 21 10                                    Camping Campeole Les Tourterelles  route de la Plage   tel.  0033 558479312  N 43 56 23  W  1 19 33 dispone area per camper                                                                                                          Camping Le Col Vert  rue Lac de Léon  Vielle-St-Girons  tel.  0033 558429188   N 43 54 10  W 1 18 38    Camping Parc du Bel Air   route de Pichelèbe Vielle-St-Girons   tel.  0033 558429928                      Camping Sunelia – Le Col Vert  Vielle-St-Girons                                                                          Camping Le Gaoucher   Vielle-St-Girons                                                                                    Camping Bernardon  Vielle-St-Girons                                                                                           Camping a La Ferme  Vielle-St-Girons                                                                                           Camping L’ Oceane Vielle-St-Girons

Saint Julien-en-Born.

È possibile raggiungere questo tranquillo paesino di 1.200 abitanti sulla pista ciclabile o in uno dei numerosi sentieri di montagna.. È poi tuffarsi nel cuore della foresta delle Landes e scoprire la fauna selvatica, un luogo selvaggio e protetto.
La frazione di Saint-Julien en Born a soli 8 km dal mare è attraversato dalla strada dei laghi (CD 652) da nord a sud. Il villaggio è accessibile dall'autostrada Bordeaux-Bayonne attraverso Onesse-Laharie e Mézos.
L'ambiente della città è segnato dalla spiaggia, dalle dune, dalle foreste, e da una pianura umida.  La spiaggia che si scopre alla fine di una strada tortuosa (CD 41) si estende a circa 5 km tra l'Oceano Atlantico e la duna costiera. La pineta si estende per circa l'80% del territorio.: Possiamo distinguere:
·    la pineta collinare situata nella parte posteriore della duna
·    la pineta piana nel settore chiamato "sabbie delle Landes"
Come tutti i comuni costieri delle Landes, gode di uno stile di vita privilegiato che unisce mare, dune e boschi e vasta pianura d'acqua, e vecchi stagni  oggi secchi. Si tratta di una vasta area naturale favorevole a passeggiate, ciclismo, pattinaggio in linea (sulle piste ciclabili), o anche a cavallo.  Infine, la zona sud della città ha una rete di corsi d'acqua raccolti dalla " corrente di Contis " che attraversa la pianura umida cosiddetta "sabbia bianca". La sua bocca si trova presso la località più meridionale della stazione balneare di Contis.
Sosta Camper.
area 50 posti rue du Phare Contis
area Le Pins Du Soleil route de Bord de l’ Adour

Campeggi.

Camping Municipal La Lette Fleurie  Contis Plage
tel.  0033 558427409  N 44 4 55  W  1 15 44
Camping La Téouleyere
Camping Le Grand Pont
Camping Le Vieux Mulin
Camping Aire Naturelle de Canlorbe Marguerite
Camping Aire Naturelle de Caule Jean
Camping Aire Naturelle de Daret Jean
Camping Aire Naturelle de Gourgues Michel
Camping Aire Naturelle de Labat Louise-Marie
Camping Aire Naturelle de Taste
Camping Aire Naturelle Le Tres
Camping Aire Naturelle Les Cigales

Sainte Eulalie-en-Born.  

Nel dipartimento delle Landes, a 100 chilometri a sud di Bordeaux ea 150 km dal confine spagnolo, Sainte-Eulalie en Born è un piccolo borgo ancorato alla punta meridionale del Lago di Biscarrosse-Parentis.
Santo Spagnolo, nato a Merida, martirizzato nel 304, Eulalie (OLADE) ha dato il suo nome al nostro villaggio. Per quanto riguarda Born, è la "terra delle sorgenti".
 Le processioni religiose conducono la popolazione alla fontana (detta miracolosa) di S. Eutropio, vescovo di Saintes nel terzo secolo, che divenne il patrono della parrocchia.
Il nostro villaggio è anche una tappa sulla strada di Compostela.
La foresta di Landes copre 600.000 ettari attualmente coltivati quasi esclusivamente con pino marittimo.  Fa parte della foresta delle Landes de Gascogne, la più grande foresta coltivata della UE con 1,2 milioni di ettari.
 Si tratta di un bosco privato per la maggior parte ha un ruolo economico e sociale importante, è anche un luogo di relax e tranquillità per il grande pubblico.
"La corrente" (il nome dato da noi ad un fiume) attraversa la città su 8 km con un dislivello di 14 m.  collega il Lago di Biscarrosse-Parentis (3600 ettari) al lago di Aureilhan (340 ha). Il peut se descendre en canoë-kayak, quand la régulation du niveau d'eau des lacs ne l'appauvrit pas ! Si può percorrere in canoa, quando il livello delle acque dei laghi non si impoverisce!
 Due dighe sono destinate a regolare i livelli dei laghi costa nord come determinato da regolamenti comunali.
Infine, la palude, vi accoglie con le nutrie, il suo aironi, i piccoli canali così calmi nello scorrere verso il  lago nella bruma del mattino.

Patrimonio Architettonico
La maison landaise. Ne abbiamo trovate alcune in città, ma si trovano soprattutto in di periferia a piccoli gruppi, che formano i "quartieri" caratteristici dell'habitat delle Landes. Queste case hanno una struttura di legno che forma le colombiere tra di loro vi sono mattoni o pietre di colore ruggine a causa di minerale di ferro, "il garluche. Originariamente queste case erano imbiancate con repellente per insetti.
 La chiesa.                                                                    Il coro della chiesa risale al 13 ° secolo nel periodo dei Cavalieri di Malta. L'affresco nella cappella a destra rappresenta una "Pietà" dipinto nel 1976, durante il suo ritiro nel Landes da Archiguille François, un pittore francese contemporaneo più conosciuto all'estero, alcuni dipinti sono nelle  collezioni Rohstchild, Rockefeller Pompidou, Tenoudji, Zanuck, Feldnov, ed in alcuni dei più famosi musei d'arte moderna come quelle di New York, Bruxelles, Madrid e Parigi.
Le Manoir.                                                                 Mentre camminate, potrete scoprire il castello, risalente al XVII secolo, che appartenne, tra gli altri:
a Paul Deroulede scrittore e politico nella Repubblica III, e la sorella che vi ha abito fino al 1930. E più recentemente fino al 1997, Paul saraghi, Nobel per la pace, co-creatore di Medici Senza Frontiere.
La vierge de Maylis
Se si continua a piedi si trova la statua della Vergine di Maylis (madre di Lily), venerata nel Landes.

Il lavatoio.
Vicino al municipio, il lavatoio del XIX secolo che ricorda vita passata.


Sosta camper.
area zona Bord Du Lac

Campeggi.

Le Camping Municipal du Lac route du Lac 1590
tel.  0033 558097010  N 44 18 28  W 1 10 51 dispone area per camper
Camping Les Bruyères route de Laffont 719 dispone area per camper
Camping Domaine de Labada
Camping Aire Naturelle de Perroy

Sanguinet.

Le calme acque dei Grandi Laghi e le belle pinete si mescolano con immense spiagge di sabbia, che lambiscono le onde dell'oceano
Sanguinet è un villaggio di oltre 3.000 abitanti situato nel cuore della foresta di pini più grande d'Europa, sulle rive di un lago di 5.800 ettari, offre la promessa di una vacanza indimenticabile in un ambiente privilegiato.

Sosta camper.
area  avenue de Losa 1131
Camp Langeot  route de Langelot
PS area municipale de Bardets al bordo del lago  

Campeggi.

Camping Lou Broustaricq route de Langeot 2315
tel.  0033 558827482  N 44 29 57  W 1 4 45
Camping Campeole Le Lac Sanguinet  rue de Pinton 526
tel.  0033 558827080  N 44 28 53  W 1 5 36
Camping Les Grands Pins  route du Lac
tel.  0033 558786174   N 44 29 2  W 1 5 24   

Seignanx

Il mare e le spiagge ...
Uno dei punti di forza essenziale della Seignanx è la sua costa. Qui inizia la duna più grande d'Europa. Tra Ondres e Tarnos, 8 km di spiaggia tranquilla, soleggiata e come tonificante bagno nella famiglia (il controllo è effettuato da metà giugno a metà settembre).
Per gli sportivi , scuole di surf , si impara a scivolare sull’ onda ideale: siamo qui tra i 2 "capitale" delle autorità europee di surf Hossegor e Biarritz. Tra i due castelli di sabbia, i più giovani possono anche imparare a nuotare. Infine, pescatore esperto può praticare surf casting, la pesca dalla spiaggia molto popolare qui.
 
La foresta delle Landes
La foresta delle Landes è la più grande foresta coltivata in Europa. Prima piantati per bonificare  le paludi, l'uomo ha continuato a mantenere, gestire, tagliare, ripiantare ... materia perima per mobili, carta, prodotti fatti di resina di pino e altro ancoraMa questa area naturale offre incomparabili in particolare le attività multiple, quali escursioni: single o in famiglia, a piedi, a cavallo o in bicicletta, prende il sentiero costiero (striscia di cemento di 150 chilometri accessibili solo alle biciclette e pattini a rotelle) e numerosi sentieri marcati e Ondres Tarnos. Approfittatene per godere di questo polmone verde, dove il profumo di erica si mescola con l’essenza di pino.  

La campagna: terra di tradizioni
La campagna è Seignanx un'alternanza di colline e valli punteggiate da piccoli borghi autentici. Pinete, boschi di latifoglie, campi di mais, frutteti, torrenti, parchi ... sono tutti accessibili attraverso paesaggi con molti sentieri che permettono la scoperta di un naturale rispettato e mantenuto. Parliamo qui di ruralità, e autenticità " la tradizione del buon vivere ", dove cibo è il re .. Nelle barthes de l'Adour o riserva Marsh ORX, la fauna e la flora sono più discrete: il sito Arremont (CPII) o le paludi di casa potrai osservare e conoscere di più su queste zone umide e rispettare i suoi abitanti permanenti o stagionali (aironi, cicogne, gru ...).

Un patrimonio basque e Landes
Tra palazzi,  castelli, chiese fortificate, tipiche case coloniche, un'architettura originale, che racconta di come gli uomini e le donne
 vivono qui.
La testimonianza "Cite des Forges 'per lo sviluppo industriale conosciuto Tarnos del 19 ° secolo, operaio passato e i suoi lutti ... Infine, come non parlare di architettura senza menzionare i contro frontoni visibili in tutti i quartieri di Essi fanno parte della cultura locale. E 'un luogo di incontro e di incontri che invitano a scoprire gli sport tipici che condividiamo con il Paese Basco.   

Feste e tradizioni
In aggiunta ai tradizionali eventi estivi, come le corse dele mucche, giochi di pelota basca, mercati regionali animaty dai famosi trampolieri, la scoperta del patrimonio guascone, spettacoli e concerti ... il Seignanx offre intrattenimento anche durante la bassa stagione:

La nota "Festi'Mai" festival "Oceans" (luglio) per scoprire il meglio degli artisti indipendenti (canto, danza, musica, teatro ...) e numerosi festival circostanti.
Nei giorni di festa, a opera di volontari nei villaggi del Seignanx si servono piatti tradizionali del sud-ovest e si può godere della calda atmosfera che si riunisce regolarmente guascone e il basco attorno a un tavolo, a un gioco dei birilli o ad un frontone.

 Infine, la posizione ideale del Seignanx permette di partecipare agli eventi principali che circondano le città come Férias de Bayonne (servizio di autobus, notte e giorno), le gare internazionali Surf Hossegor e Biarritz, senza dimenticare le numerose feste circostanti
Ma i paesaggi più collinari dell'entroterra sono già indicatori del vicino Paese Basco, che può essere visto dall'altra parte del fiume Adour. Soggiornare in Seignanx, vuol dire godere di 2 destinazioni diverse e complementari per illustrare la ricchezza della regione Aquitania.

- Tarnos                                                                                                                                Tarnos è la quarta città del Landes, con quasi 12.000 abitanti, si trova nel sud-ovest, alla foce del fiume Adour e le porte del Paese Basco. Questa città è l'origine dei 106 km di spiagge sabbiose che caratterizzano la costa Landes.
-  Ondres
Ondres. Ondra è una città sul mare e le sue 2 miglia di spiagge ha costruito la sua storia su un rurale-oriented e lo sfruttamento dei suoi pini e pinoli (pigne). La stazione offre alloggi, servizi e intrattenimento di qualità.  
-  Saint Martin de Seignanx                                                                                                  Capoluogo della Seignanx, Saint Martin de Seignax è il comune più vasto della zona. La sua unicità sta nel fatto che essa corre lungo l'Adour e tagliare due aree distinte: la Barthes (zone umide che si affacciano sul fiume) e Sequi (Terre Haute).
·    Saint Laurent de Gosse
Castelli (Roll-Montpellier), le porte della chiesa gotica in corsi d'acqua o anatre le aziende agricole sono tutti gli interessi che portano il marchio GR8. Quest'ultimo prende a prestito ponte poi Urt per attraversare il Adour e raggiungere il Paese Basco.
·    Saint Barthelemy
Questa piccola città rurale lungo la Adour vale la pena di una visita : il belvedere accanto alla chiesa offre una vista superba sulle montagne basche, il fiume e le sue chiuse: meccaniche, in legno che regolano il livello dell'acqua del Barthes.
·    Saint Andre de Seignanx                                                  Il villaggio è situato su una collina, Saint-André-de-Seignanx appartiene sia al bacino del bacino Adour e Marais ORX. Quest’ultimo rappresenta una fase migratoria di 1 ° livello europeo dell Conservatoire du Littoral dal 1989.
·    Biaudos
Il villaggio è una meraviglia architettonica: la "tegola di Biaudos" composto da 2 corpi in stile ottomano una camera realizzati in un essiccatoio a mais, si possono osservare anche  belle fattorie rustiche nel territorio.
·    Biarrotte
Il suo nome deriva probabilmente dal latino "via rotarum", in riferimento alla strada carrozzabile che attraversa l'attuale NR 117. Da vedere la sua chiesa romanica fortificata del XII secolo, che serviva da luogo di sosta per i pellegrini di San Giacomo di Compostela tra Fréjus e Bayonne.                                    

Les Landes è del tutto naturale
I paesi del seignaux sono situati all'estremo sud della costa delle Landes, entro il raggio di azione in  bicicletta e la porta Capbreton Hossegor, un dei rari porti in cui è possibile acquistare il pesce direttamente dai pescatori, ma anche praticare attività acquatiche molti ( , vela pesca in mare sci, jet ski, scuba diving ...).
 Le Landes, non si limitano alla costa: Peyrehorade (abbazie e mercato il Mercoledì), Dax (il suo gallo-terme romane e Farias), alle pendici del Chalosse o il Parco Naturale Regionale di La haute Lande ... questi sono tutti i luoghi accessibili  ampiamente visitabili in una mattina o in un giorno.

Paesi Baschi, vicino alla natura
Per raggiungere il Paese Basco, basta attraversare la Adour. Da qui, tutto è diverso: le strade diventano più tortuose a salire lungo le pendici dei Pirenei, la costa diventa rocciosa, rosso vetri evidenziare le grandi case bianche, Euskara (basco) sostituisce l'onnipresente e occitana focus diventa più rocciosa. Il personale dell'Agenzia del turismo farà riferimento ai siti e musei da non perdere (Bayonne, Biarritz, St Jean de Luz ...), pittoreschi villaggi (St Jean Pied de Port, Espelette, Arcangues, Guéthary fasi ...), gourmet e gourmand (prosciutto di Bayonne, la torta al cioccolato ...), così come numerose attività sportive (terme, golf, rafting ...) che aiuteranno a migliorare il vostro soggiorno.

Spagna, un altro stile di vita
La vostra vacanza Seignanx sono anche l'occasione per fare un viaggio laterale per godere le tapas spagnole e passeggiata attraverso il centro storico di San Sebastian, passeggiate sulle colline di Jaizkibel o scoprire un po 'più tardi il Museo Guggenheim di Bilbao ... Ancora una volta si trovano molte informazioni utili nei nostri uffici del turismo.

Beam, sulle orme di Henry IV
Ci vuole meno di un'ora di auto per arrivare nei villaggi come Bearn Navarrenx o Salies de Bearn.. Quest’ultima  che è stata ribattezzata "la città del sale" o "béarnaise Venezia" sedurrà con i suoi vicoli stretti e fioriti chesi snodano tra vecchie case di pietra con i tetti inclinati. Il castello di Henry IV, che può essere visitato a Pau è costruito con la tipica Architettura delle case del luogo. A Beam, troverete  le prime stazioni sciistiche dei Pirenei, che consentono lo sci o lo snowboard (Gourette, Artouste ...).

Seignosse.

A piedi ed in bici.
   Nel cuore de massiccio forestale, 6 sentieri pedestri sono a vostra disposizione. 40 chilometri di passeggiate in tutta tranquillità a piedi o in bicicletta.                                                                    Un nuovo circuito “ percorso Belherbe “ lungo 5 chilometri vi permetterà di scoprire in famiglia il paesaggio delle Landes in tutta sicurezza, confort e rispetto della natura. La brochure si può trovare all’ Ufficio del turismo.
  Visite guidate vengono organizzate da metà giugno a metà settembre da una a diverse a settimana secondo il periodo. Avrete anche la possibilità di scoprire in compagnia di una guida dell’ Office National des Forêts, la fauna e la flora locali. Informazioni all’ Ufficio del Turismo.
In bicicletta
   Le piste ciclabili vi permetteranno di circolare in tutta sicurezza nel comune di Seignosse e sulla costa sud delle Landes. La brochure è disponibile all’ Ufficio del turismo
Sosta Camper.
Area situata in prossimità del villaggio Camping Oceliandea, sulla RD 79, 150 posti, € 7 / 24h, carico e scarico.
I camper possono posteggiare sui parcheggi della città dalle 8 alle 22
Campeggi:

Camping Campeole Les Oyats  Route de la Plage Casernes
tel.  0033 558433794    N 43 43 30  W  1 25 19
Camping Les Chevreuils  D 79
tel.  0033 558433280
Camping La Pomme de Pin  route de Seignosse Seignosse/Saubion
tel.  0033 558770071  N 43 40 34  W 1 21 20

Vieux Boucau.

E’ il più piccolo comune della costa dell’ Aquitania, con i suoi 420 ettari  e 1 400 abitanti in inverno e riceve 25 000 turisti in estate. Dagli anni '30, il turismo balneare è in crescita. Vieux-Boucau diventa "Vieux Boucau-les-Bains. La Mission Planning della Costa Aquitania, nel 1970 ha lanciato un vasto programma per lo sviluppo del turismo, con il ripristino della foce del fiume Adour, formando Lake Marine Port d'Albret.
Oggi Vieux Boucau è una famosa meta turistica, che offre molte attività sportive e culturali: arena coperta, campi da tennis, fronton, arena, club, cinema, biblioteca multimediale, boulodromme.
Due spiagge sull'oceano, una spiaggia sul lago, offrono opportunità ideali per il nuoto. In serata, diverse animazioni in grado di soddisfare i desideri di tutti, giovani e vecchi.
 Fuori stagione, VieuxBoucau ha una ricca vita associativa, rendendo il paese un luogo ideale in cui vivere.

Sosta camper.
PS nel parcheggio Bire Plecq  
area a fianco Camping  Municipal Les Sableres boulevard du Marensin
parcheggio all’ingresso della città a sud
parcheggio sotto i pini dietro les Arenes

Campeggi.

Camping Les Chenes  route de Soustons